Maieron - Rassegna stampa - Vestu cun nou

Con Maieron per riscoprire il grande orgoglio delle radici

di NICOLA COSSAR
Messaggero Veneto - 21 agosto 2004
Nelle valli di Carnia, lentamente, con il passo sicuro della gente di montagna, si sta risvegliando un orgoglio antico, il senso di appartenenza ad un troi, a una storia, a radici ancora salde e capaci di generare una nuova consapevolezza, viatico fondamentale per affrontare e superare le tante difficili prove che ancora una volta la vita ci mette davanti. Questo risveglio è privilegio-dovere di ognuno, lo sappiamo, ma crediamo anche che tra i figli di Carnia ci sia qualcuno (per ora una piccola ma formidabile squadra) capace di accendere questa fiammella: non per risolvere i problemi del lavoro o dell’emigrazione, certo che no,ma capace di parlare alla propria gente con il cuore in mano e con un’autorevolezza morale, questo sì.

Maieron, il suono delle radici carniche

di NICOLA COSSAR
Messaggero Veneto - 30 luglio 2004
«Vieni con noi?». «Vestu cun nou?» nel friulano di Carnia. È un invito all’incontro con la poesia delle radici, con il suono della memoria e con il calore sincero della musica che tutto lega, generazione dopo generazione. Lo firma Gigi Maieron, poeta in musica di questa nostra montagna così speciale e così spesso dimenticata. Il tour, ormai collaudato, parte stasera da Sauris di Sopra e proseguirà con questo calendario: 6 agosto Ampezzo, 11 Piano d’Arta, 13 Lauco, 14 Cercivento, 17 Ravascletto, 18 Forni Avoltri, 20 Forni di Sopra, 21 rifugio Tita Piaz e 29 agosto Illegio, con una serata conclusiva specialissima, tutta dedicata ai giovani gruppi della Carnia, dove Gigi sarà solamente il presentatore.

Riecco “Vestu cun nou?”: cinque serate d’autore assieme a Gigi Maieron

di Nicola Cossar
Messaggero Veneto 08 agosto 2003
Sarà un altro agosto carnico nel segno di Gigi Maieron. Parte infatti stasera da Sauris di Sopra la seconda edizione di Vestu cun nou?, una serie di 5 concerti in altrettante località della montagna friulana organizzata da Carnia Welcome, Aiat, Comprensorio montano e associazione culturale Foes che vedrà protagonista il nostro grande poeta in musica. L’appuntamento saurano è in piazzetta Sant’Antonio, alle 21.