Testi SI VÎF

Si vîf

Si vîf di timp e di un trimâ da simpri Si vîf di lûsj e di...

Las âgrimes


Las âgrimes veres a si movin adore 

a contin i vueits di tantes zornades 
a san contâ il to cûr cence rasonaments 
a son il secont timp da tô anime cuant che a dûl 
Las âgrimes veres a son fates cussì 
un poucje di vite ch'a si mude in vaî 
un ore dolce ch'a si sente cun tei 
un ore svuelte ch'a si mouf e no sparagne nissjun 
Chest si lu sa e si sa alc di plui tuarts e resons di cui ch'a nol crout a nue 
si si lu sa e si sa di plui: las âgrimes a son i rius di un mâr ch'a si sue 
Si vai di vite vere ch'a s'impare ogni dì 
di ombres ch'a passin e a sbassin la lûs 
di animes fûr man di amîs pierdûts adore 
i vai dut ce ch'al mûr, si vai dut ce ch'al mûr 
Las âgrimes veres dapardut son compagnes 
a no 'nd è nissjun ch'a no 'n veibi già une 
a contin i pinsîrs intal stes mût 
a son il dopli fîl ch'al lê la tô vite al cûr
Le lacrime 
Le lacrime vere si muovono presto
raccontano i vuoti di tante giornate
sanno raccontare il tuo cuore senza fare ragionamenti
sono il secondo tempo della tua anima quando soffre
Le lacrime vere sono fatte così
un po' di vita che si trasforma in pianto
un'oreora dolce che si siede con te
un'ora veloce che si muove e non dimentica nessuno
questo lo si sa e si sa qualcosa di più sui torti e sulle ragioni di chi non crede a nulla
Si lo si sa e si sa qualcosa in più: le lacrime sono i ruscelli di un mare che si asciuga
Si piange di vita vera che si impara ogni giorno
di ombre che passano e diminuiscono la luce
di anime fuori mano di amici persi presto
si piange tutto ciò che muore, tutto ciò che muore
Le lacrime vere sono uguali ovunque
e non c'è nessuno che non ne abbia almeno una
raccontano i pensieri nello stesso modo
sono il doppio filo che lege la tua vita al cuore
Letto 65477 volte
Altro in questa categoria: « Om o furmie Si vîf »